Riccardo Aquilanti e Alessio Forlani - chitarra ritmica e solista dei "Giorni Anomali", iniziano il loro percorso nella produzione musicale aprendo un piccolo studio a Firenze. In quel periodo hanno avuto la possibilità di conoscere Vincenzo Mario Cristi, celebre chitarrista e Frontman della famosa band italiana "Vanilla Sky", nonché famoso produttore italiano attivo anche sul mercato internazionale (USA e Russia) . Cristi successivamente decise di produrre il secondo album full lenght "quello che non si impara a scuola" dei "Giorni Anomali". Il disco ha avuto un grande successo tanto che Virgin Radio ha proposto il singolo "al popolo dei Giorni Anomali" in high rotation.

Quali motivazioni vi hanno spinto ad aderire alla Comunity per musicisti professionisti “Clockbeats”?

Quando Clockbeats stava facendo crowfounding abbiamo notato subito il potenziale dell'idea e informandoci su chi c'era "dietro" abbiamo subito capito che si trattava di persone in gamba che vogliono dare una "scossa" al momento storico di stasi in cui si trova la musica.
Dato che a noi piace appoggiare situazioni innovative e costruttive, ci siamo avvicinati a Clockbeats in veste di Produttori con il team formato da me, Alessio Forlani e Vincenzo Cristi. Ad oggi abbiamo aperto anche un secondo studio a Viterbo, e lavoriamo anche presso il Biplano Studio di Roma, dove Vincenzo produce artisti anche per le Major Italiane e estere. La nostra collaborazione ha trovato in Clockbeats una realtà che pensiamo possa espandere di molto il nostro lavoro conoscendo una quantità di artisti che un team di produzione non riuscirebbe da solo ad avvicinare. Ma non si parla solo di quantità ma di Qualità: gli artisti che gravitano all interno della piattaforma sono innovativi, originali , pieni di potenzialità . E non si parla solo di artisti: le collaborazioni che vanta Clockbeats sono interessantissime e si espandono non solo in giro per l'Italia ma per tutta Europa. Clockbeats offre ai propri "associati" e "clienti" la possibilità di collaborare con i professionisti della musica potenzialmente provenienti da ogni parte del mondo e crea un network mai visto prima. Come team di produzione abbiamo scelto di affiliarci a Clockbeats , aprendo il nostro studio con il loro nome perché crediamo nel progetto, ci sentiamo parte di una famiglia e di un Network gigante che può solo che giovare al nostro lavoro in termini imprenditoriali e artistici. Paolo Mantini, una delle menti che ha creato Clockbeats si è dimostrato una grande persona, disponibile e sempre al servizio dei suoi affiliati e colleghi. Il rapporto con lui è stupendo e pieno di entusiasmo.

Clockbeats-Studio-Logo---Viterbo-3

Che tipologia di lavori vorreste promuovere?

Come Team di Produzione vogliamo promuover tutti i nostri lavori ovviamente. Selezioniamo sempre i clienti per far sì che tutti i nostri prodotti siano all'altezza di quello che Clockbeats rappresenta oggi nel panorama musicale moderno. Stiamo producendo molto in ambito Pop , rock, soul, e progressive. Stiamo cercando le giuste label per i nostri artisti e a breve faremo uscire i loro lavori marchiati Clockbeats Studio.

Quali progetti state elaborando per il futuro?

Come Giorni Anomali stiamo producendo presso gli studi Clockbeats di Viterbo e Firenze. Cercheremo di creare un prodotto che si addice all'attitudine Rock della band ma che sia al passo coi tempi , facendo avvicinare il nostro cantautorato con la modernità dei suoni e degli arrangiamenti di un pop rock moderno , stiloso e ben curato in tutti i dettagli tecnici e artistici.